La mia bio breve

Enrico Alletto

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della cittadinanza e dell’inclusione digitale. Ho contribuito ai tavoli dell’open government forum su temi come partecipazione, open data e cittadinanza digitale. Da gennaio 2018 sono Formatore iscritto al Registro Internazionale IET. Credo nel lavoro di squadra e faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Link Personali

Servizi Verificati

Visualizza Profilo Completo →

un blog su cittadinanza digitale, open source, tecnologia e network society

I singoli pensieri e la coscienza collettiva nell’era del web

Pubblico di seguito un bel pensiero di Beppe Grillo sulla rete internet tratto dal suo blog personale.

Una piccola nota: fortunatamente, credo, la rete non mi ha preso la mano (ancora) come invece confessa il comico della mia citta’, mi sento tuttavia di condividere a pieno molti passaggi del pensiero che riporto di seguito, come per esempio: Belin! oppure attraverso il blog ho conosciuto persone che pensavo scomparse o ancora, non so come andrà a finire… (ma) ne valeva la pena.

Il blog e la Rete mi stanno prendendo la mano. Sono ormai fuori dal mio controllo. Sono diventato il suo schiavo, pubblico un articolo al giorno, sia in tournèe che in vacanza e anche la domenica.
Belin!… Attraverso il blog ho conosciuto persone che pensavo scomparse, persone pulite, che scrivono “c…o” con i puntini-puntini. Persone che ogni giorno lavorano, crescono i loro figli, combattono la loro battaglia con grande dignità, con 800-900 euro di stipendio al mese. Non so come andrà a finire, cosa succederà, ma potrò (potremo) comunque dire che ne valeva la pena. Andremo insieme verso la catastrofe… ma con ottimismo
. Beppe Grillo


Scrivere il proprio pensiero su internet non cambia le cose, di questo occorre essere coscienti, battere sui tasti fiumi di parole, di critiche, di frustrazioni sperando nel contrario toglie solo spazio alla vita quotidiana e forse questo conviene a chi siede nella stanza dei bottoni.

Quando pero’ la rete diventa uno strumento per dare voce a chi non ce l’ha, per condividere i problemi e le paure del nostro tempo, per scoprire che non siamo individui soli ed isolati, ma facciamo parte di una societa’ viva, pulsante, che ha voglia di vivere e consegnare ai propri figli un mondo migliore di com’e’ oggi, quando il web serve per convogliare tutta questa energia positiva verso un impegno sociale reale e concreto, allora l’internet assume davvero il ruolo di grande strumento democratico nelle mani delle persone, il passo successivo e’ prenderne coscienza. : - )

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della cittadinanza e dell’inclusione digitale. Ho contribuito ai tavoli dell’open government italiano su temi come partecipazione, open data e cittadinanza digitale. Da gennaio 2018 sono Formatore iscritto al Registro Internazionale IET. Credo nel lavoro di squadra e faccio il tifo per una scuola e una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

1 commento

  1. Silvia

    7th Nov 2007 - 12:00

    Sono convinta che internet sia una grande opportunita alla portata di tutti (forse di troppi) per fare informazione, ma il vero problema e’ distinguere quello che e’ serio da quello che e fasullo !!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Network

Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.

Archivio del blog

×
Follow

Get the latest posts delivered to your mailbox: