Enrico Alletto

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della cittadinanza e dell’inclusione digitale. Ho contribuito ai tavoli dell’open government forum su temi come partecipazione, open data e cittadinanza digitale. Da gennaio 2018 sono Formatore iscritto al Registro Internazionale IET. Credo nel lavoro di squadra e faccio il tifo per una scuola e una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Visualizza Profilo Completo →

un blog su cittadinanza digitale, tecnologia e network society

Klaus e i segreti del Natale: il primo film animato di Netflix convince e lancia un messaggio anti odio

Dal regista di “Cattivissimo me” Sergio Pablos con le voci di Marco Mengoni (Il Re Leone) e Carla Signoris (Dory di Alla ricerca di Nemo) è disponibile su Netflix il film d’animazione “Klaus”.

Non ci giro intorno, mi è piaciuto e mi ha anche un po commosso!

La trama di Klaus

KlausKlaus è un falegname che vive in un posto sperduto, Smeerensburg, che si trova su un’isola ghiacciata al di là del Circolo Polare Artico.

Jesper, il postino insieme ad Alva, un’insegnante locale ed il falegname Klaus, che realizza giocattoli in legno uniscono le forze ed iniziano a recapitarli ai bambini del villaggio.

Gli abitanti di Smeerensburg si parlano di rado e si scrivono ancora meno, ma l’amicizia nata tra i tre protagonisti riporterà l’allegria ed una ritrovata generosità nel villaggio.

Le cose che mi hanno colpito

Klaus è una bellissima storia moderna dove i buoni sentimenti vincono sull’odio spesso inutile e gratuito degli adulti in modo mai banale.

Una buona azione ne ispira sempre unaltra è il filo conduttore che scandisce gran parte del film.

Ho trovato deliziosa la scena in cui il membro di una delle due famiglie “in faida” regala della frutta all’altro che in tutta risposta ribussa scontroso alla porta regalandogli una crostata fatta con quella stessa frutta.

Conclusioni

KlausProduzione spagnola, team internazionale, disegni a mano fanno di questo film d’animazione un tentativo ben riuscito di trattare i buoni sentimenti in maniera originale.

Il lungometraggio ci regala uno spaccato dell’uomo dietro alla figura di Babbo Natale con diversi momenti divertenti, ma anche toccanti. Ci offre inoltre spiegazioni concrete per il volo delle renne o per la discesa nel camino.

Alla fine del film c’è anche un momento di commozione che però non ti racconto per non rovinare il piacere della visione. Una buona azione ne ispira sempre unaltra! 

Buon Natale.

 

 

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni sui temi della cittadinanza e dell’inclusione digitale. Ho contribuito ai tavoli dell’open government italiano su temi come partecipazione, open data e cittadinanza digitale. Credo nel lavoro di squadra e faccio il tifo per una scuola e una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Network

Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.

Archivio blog

×